Informatica, Tecnologia, Fotografia e Design
Fai i tuoi acquisti su Amazon

LINK SPONSORIZZATI

12 January 2011

Pubblicizzare il proprio sito: ecco alcune strategie chiave



Pubblicizzare il proprio sito, oppure il proprio blog, non è difficile come in realtà potrebbe sembrare. Basta avere alcune accortezze, lavorare con continuità e seguire alcune regole fondamentali, e vedrete che i risultati non tarderanno ad arrivare.

Partendo dal presupposto che non si voglia utilizzare metodi che comportino dei “conquibus economici“, andiamo ad analizzare alcuni semplici attività che faranno lievitare sensibilmente i visitatori del nostro blog o sito, e promuoveranno la nostra attività sul web.

Pubblicizzare il proprio sito: ecco alcune strategie chiave

Prima di tutto: Sito statico o Blog? Se avete un sito statico, iniziate ad assimilare l’idea di passare ad un blog. Per prima cosa un sito statico non permette il grado di interazione e aggiornabilità che un blog possiede; in Italia inoltre esistono aggregatori molto importanti che richiedono necessariamente che il vostro sito sia un blog, per ammettervi al loro circuito (pensate a Wikio e Liquida).

Inoltre, se utilizzate una piattaforma blog come WordPress ad esempio, grazie ai numerosi plugin disponibili sarete in grado di personalizzare a piacere ogni aspetto e prestazione del vostro sito. Detto ciò, ecco dove dovrete facalizzare la vostra attenzione:

  • Facebook: ad oggi è semplicemente il sito più seguito al mondo dopo Google; modificate il vostro profilo inserendo delle informazioni e dei link relativi al vostro sito o blog, e invitate i vostri amici a visitarli. Teneteli informati e aggiornati sui nuovi sviluppi e coinvolgeteli con sondaggi e proposizione di idee.
  • Email: quando inviate un’email a qualcuno prendete la buona abitudine di inserire sempre in firma, il link al vostro sito internet. Vi garantirete una pubblicità immediata e gratuita che non è assolutamente scontata.
  • Forum: prendete parte attiva a forum che trattano argomenti simili a quelli trattati nel vostro sito o blog; contribuite allo sviluppo della community e magari pubblicizzate in maniera opportuna qualche vostro post, senza dimenticare mai di aggiungere il vostro blog in firma.
  • Commentate su altri blog: questa è la forma più semplice per pubblicizzare un sito. Commentando ogni giorno a scelta nelle migliaia di blog della blogosfera italiana, sarà facile ottenere dei visitatori di ritorno; fate molta attenzione a non cadere nella trappola dello spam. Un commento deve essere costruttivo: evitate quindi di scrivere cose del tipo “ottimo articolo” e “grazie della segnalazione“; il webmaster potrebbe segnalarvi come spammer!
  • Guest Post: la possibilità di farvi conoscere su altri blog o siti di maggiore rilevanza, può rappresentare un valido trampolino di lancio per il vostro branding su internet. Cercate siti e blog affini ai vostri argomenti, e chiedete se è possibile inserire dei guest post con dei link di ritorno al vostro blog; scrivete degli articoli o dei post di buona qualità e se giocherete bene le vostre carte, rimarrete molto soddisfatti dai risultati che otterrete.
  • bonus extra YouTube: se vendete prodotti, fornite servizi oppure scrivete recensioni o tutorial, provate a realizzare un video e a dare vita al vostro canale su YouTube. Se sarete in grado di fornire argomenti interessanti, riuscirete a ritagliarvi un prezioso spazio pubblicitario su YouTube.

Esistono moltissimi altri metodi per cercare di aumentare la propria popolarità su internet. Molto dipende dal vostro tipo di attività: scegliere un social network adatto può risultare molto importante; se siete fotografi ad esempio, dovrete ritagliarvi uno spazio su Flickr e costruire attorno ad esso il vostro business, e così via.

Se avete bisogno di consigli e suggerimenti, io sono qui: lasciate un commento e sarò presto da voi!




37 Responses

  1. Dove Si Va Questa sera?

    Articolo ancora valido. Citerei esplicitamente gli RSS feed da promuovere in rete sui vari aggregatori.

  2. Leggo con piacere le e.mail che periodicamente mi mandi. Io due anni fa, circa, ho iniziato a scrivere diversi posts sulla mia terra, la Sardegna, per avvicinarla alle innumerevoli persone che vorrebbero conoscerla, sotto tutti i punti di vista, arrichendo i posts con immagini suggestive. Terrò presente i tuoi suggerimenti, ed invito te ed i tuoi fans, a fare un giro anche nel mio blog. Qualora avessi qualche altro suggerimento da darmi, ti ringrazio già da adesso. I miei visitatori, quando pubblico arrivano anche a 100 al giorno, se non pubblico per una settimana, si riducono drasticamente a 50/60 al giorno. Mi leggono anche dagli States, ma forse dovrei riguardare qualcosa. Cordiali saluti e mille ringraziamenti per i tuoi consigli. Rita G.

    1. Ciao Rita buongiorno e bentornata,
      grazie per il feedback sulle email, probabilmente ti arrivano perché hai sottoscritto questo post, ed ogni nuovo commento ti viene notificato con un avviso email…

      Ho dato uno sguardo al tuo blog e lo trovo ben caratterizzato: i post sono ben scritti, gli argomenti attuali ed a volte anche “importanti”; le immagini sono corrette.

      Ovviamente scrivere tutti i giorni è fondamentale per avere una platea di lettori stabile (il famoso gradone), e questo è un dato di fatto innegabile; tuttavia il tuo blog pur essendo di carattere personale, abbraccia numerosi temi: politica, ricette, recensioni di film e via dicendo. Un blog personale così multitematico è molto difficile da gestire in proprio (ovvero da una sola persona) in quanto gli argomenti più disparati attirano le persone più disparate, che possono essere interessate ad un singolo post, ma non al resto delle tematiche affrontate… ad esempio se sono uno che ricerca una recensione di un film, difficilmente mi soffermerò a leggere il resoconto di un aperitivo in riva al mare…

      Quindi il mio consiglio è quello di focalizzare maggiormente il tuo blog sulla Sardegna e basta. In questo modo otterrai visitatori omogenei interessati allo stesso argomento, che potrebbero decidere di metterti tra i preferiti e tornare a visitarti, oppure semplicemente consigliare i tuoi post sui loro profili facebook, twitter e così via, dando vita ad un passaparola importantissimo per le sorti di noi “semplici” blogghettari.

      Questo è quello che farei personalmente, se volessi aprire un blog sulle mie terre… spero di esserti stato d’aiuto… a presto e buoni post 😉

  3. Dopo aver visionato questo articolo molto interessante mi pregio di suggerire http://www.megadv.it , un servizio gratuito che consente di pubblicizzare un sito internet. Un servizio molto utile non solo agli utenti del suo sito ma anche ai webmaster, i quali hanno la possibilità di inserire nel preventivo dedicato al cliente una soluzione pubblicitaria aggiuntiva (peraltro gratuita).

  4. ritengo invece che un sito abbia molto più traffico rispetto ad un banale blog (ce ne sono miliardi in giro)…tra l’altro il blog non necessità di capacità informatiche per esser “costruito”.
    saluti

    1. Ciao Stefano,
      ovviamente ci sono svariate realtà blog supertrafficati e siti con scarsissimi risultati… per quanto riguarda invece le capacità informatiche avrei i miei dubbi: d’accordo che ci sono blog per tutti e che possono essere creati dal nulla anche da chi è digiuno di informatica, tuttavia esistono dei blog veramente imponenti in termini di programmazione, realizzazione e quindi competenze informatiche.

      A presto e grazie del tuo punto di vista!

Leave a Reply

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.